Il cinema è nato al cinema

Programmazione Cinema FIUME

da martedì 25 Giugno
a mercoledì 26 Giugno
L'ULTIMA LUNA DI SETTEMBRE
drammatico
Regia : Amarsaikhan Baljinnyam
Cast : Amarsaikhan Baljinnyam, Tenuun-Erdene Garamkhand
Produzione : Mongolia 2022
Durata : 90' min
Programmazione:
martedì 25 Giugno
21:30
mercoledì 26 Giugno
21:30

Quando l’anziano padre si ammala gravemente, Tulgaa, che da anni vive in città, torna al suo villaggio natale sulle remote colline della Mongolia per assisterlo. Il destino farà però il suo corso e poco dopo l’anziano verrà a mancare. Tulgaa decide di restare a vivere nella iurta del padre, per portare a termine il raccolto che l’uomo aveva promesso di completare prima dell’ultima Luna piena di settembre. Mentre lavora nei campi, Tulgaa incontra un bambino di dieci anni, Tuntuulei, che vive da solo con i nonni mentre la madre lavora in città. Tra i due nasce un rapporto inizialmente di sfida, ma che andrà via via ad allentarsi per far spazio a un legame di stima e condivisione. Negli incantevoli e sconfinati paesaggi di una terra ricca di tradizioni, Tulgaa prenderà il giovane Tuntuulei sotto la propria ala, scoprendo di essere in grado di dare al bambino tutto l’amore paterno che a lui non era stato mai concesso. Ma l’ultima Luna piena di settembre sta per arrivare, e a Tulgaa restano ormai pochi giorni da passare insieme a Tuntuulei prima di fare ritorno in città.

da mercoledì 26 Giugno
a mercoledì 3 Luglio
INSIDE OUT 2
animazione
Regia : Pete Docter, Kelsey Mann
Cast :
Produzione : USA 2024
Durata : 96' min
Programmazione:
mercoledì 26 Giugno
16:00 | 18:00 | 20:00
giovedì 27 Giugno
16:15 | 18:15 | 20:30
venerdì 28 Giugno
16:15 | 18:15 | 20:30
sabato 29 Giugno
16:15 | 18:15 | 20:30
domenica 30 Giugno
16:15 | 18:15 | 20:30*
lunedì 1 Luglio
16:00
mercoledì 3 Luglio
16:15 | 18:15 | 20:30
MERCOLEDI INGRESSO RIDOTTO 5,50 €
Nota orario con (*):
Proiezione in versione originale con sottotitoli

Il quartier generale viene improvvisamente demolito per far posto a qualcosa di completamente inaspettato: nuove Emozioni! Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto, che a detta di tutti gestiscono da tempo un’attività di successo, non sanno come comportarsi quando arriva Ansia. E sembra che non sia sola.

da giovedì 27 Giugno
a venerdì 28 Giugno
VOLARE
commedia
Regia : Margherita Buy
Cast : Margherita Buy, Anna Bonaiuto, Giulia Michelin, Euridice Axen
Produzione : Italia 2024
Durata : 100' min
Programmazione:
giovedì 27 Giugno
21:30
venerdì 28 Giugno
21:30

Anna B. è un’attrice con una carriera avviata, un film da girare in Corea e una dannata paura di volare. L’aviofobia, ereditata dal padre come una malattia, ha condizionato la sua vita, la relazione con la figlia che vuole volare a Stanford e con la sua agente che vuole ‘spedirla’ oltre i confini della fiction nazionale. Abortito l’ultimo volo, (si) è costretta a terra e ai piccoli compromessi delle cose terrene. Ma capirà molto presto che giù dallo schermo non ci sono controfigure e qualche volta tocca buttarsi. Decide allora di iscriversi a un corso per aggirare le sue strategie di evitamento. Uno stage antistress per accendere i motori e finalmente decollare.

da sabato 29 Giugno
a domenica 30 Giugno

80° Mostra del Cinema di Venezia - Fuori concorso

HIT MAN - Killer per caso
commedia
Regia : Richard Linklater
Cast : Adria Arjona, Glen Powell, Retta, Austin Amelio
Produzione : USA 2023
Durata : 113' min
Programmazione:
sabato 29 Giugno
21:30
domenica 30 Giugno
21:30

Esilarante, sexy, intelligente, romantico, con una regia e una sceneggiatura che la critica ha definito da applausi, HIT MAN ha sorpreso e conquistato l’ultima Mostra del Cinema di Venezia e arriverà in Italia, in sala, dal 27 giugno con BIM Distribuzione.

Diretta dal candidato al Premio Oscar® e vincitore del Golden Globe, Richard Linklater, con protagonista Glen Powell (reduce dal successo al box office di Tutti tranne te) e, al suo fianco, Adria Arjona (True Detective, Pacific Rim: La rivolta), Hit Man è una commedia esplosiva che segna il ritorno sul grande schermo del regista cult della trilogia Prima dell’alba, Before Sunset – Prima del tramonto e Before Midnight; School of Rock e Boyhood. Scritto a quattro mani da Linklater e Powell, qui anche co-produttori, il film è ispirato all’incredibile storia vera di Gary Johnson. Gary Johnson (Glen Powell) è un professore di psicologia un po’ impacciato, che vive con i suoi gatti e collabora sotto copertura per il dipartimento di polizia di New Orleans. Quando gli viene chiesto di fingersi un killer per sventare possibili omicidi e incastrare i mandanti, si rivela incredibilmente abile, grazie anche ai camaleontici travestimenti di cui è capace. La sua doppia e solida identità viene messa in crisi dall’affascinante Madison (Adria Arjona), che gli commissiona l’uccisione del marito. Tra i due nasce una relazione che ribalterà ruoli e certezze in un travolgente e intenso mix di situazioni comiche, bollenti e pericolose…

lunedì 1 Luglio
LA CANZONE DELLA TERRA
documentario
Regia : Margreth Olin
Cast :
Produzione : Norvegia 2023
Durata : 90' min
Programmazione:
lunedì 1 Luglio
21:30

“Da quando ero bambina ho desiderato seguire i tuoi passi”. Una voce over commenta la ripresa dall’alto di un uomo che si inoltra a piedi in un vasto paesaggio innevato. È la voce di Margreth Olin, documentarista norvegese nata nel 1970. L’uomo che procede con le bacchette da camminata nordica è suo padre, Jørgen Mykløen, amante della natura e suo punto di riferimento. Il genitore che, quando lei era piccola, invece di leggerle una storia, l’ha sempre portata fuori, a camminare, mostrandole come prendersi il tempo necessario per osservare la natura. Il paesaggio spettacolare protagonista del film è nella valle di Oldedaden, nella parte Sud Ovest della Norvegia, nello specifico, del suo più grande ghiacciaio, il Jostedalsbreen.

Già in selezione al Festival di Toronto, La canzone della Terra è stato candidato dalla Norvegia come miglior film agli Oscar 2024 e tra i produttori esecutivi figurano Liv Ullman e Wim Wenders. Scandito in capitoli che seguono le stagioni, dalla primavera all’inverno, è un incrocio particolare tra il documentario di osservazione e il ritratto familiare autobiografico. Monitorando l’evoluzione del paesaggio, Olin ripercorre anche una linea genealogica, che corre dal tempo degli avi fino al presente. Da una dimensione essenziale, dalle condizioni di vita estreme, fortemente dipendente dalla natura e dalla sua volontà incontrastabile, a un’era segnata dall’impronta umana, in cui ogni ecosistema è minacciato e deve essere preservato, in nome del rispetto dovuto alle generazioni precedenti e per la sopravvivenza della specie.

 

lunedì 1 Luglio

Rassegna  "Pedro Almodóvar - CORPI IN PRESTITO"

CINEMA REVOLUTION
dal 14 giugno al 14 settembre tutti i film italiani ed europei a 3,50€
(proiezioni all'Arena Estiva escluse)

 

LA MALA EDUCACÍON
drammatico
Regia : Pedro Almodóvar
Cast : Gael García Bernal, Fele Martínez, Javier Cámara, Lluís Homar
Produzione : Spagna 2004
Durata : 110' min
Programmazione:
lunedì 1 Luglio
18:00 | 20:30*
Nota orario con (*):
Proiezione in versione originale con sottotitoli

Due ragazzi, Ignacio ed Enrique, scoprono l’amore, il cinema e la paura in una scuola religiosa all’inizio degli anni ’60. Padre Manolo, direttore dell’Istituto e insegnante di Lettere, è testimone e attore di queste prime scoperte. I tre personaggi si rincontreranno altre due volte, alla fine degli anni ’70 e nel 1980. Questo secondo incontro segnerà la vita e la morte di uno dei due.”

da martedì 2 Luglio
a giovedì 4 Luglio

Candidato al Premio Oscar come miglior film internazionale

PERFECT DAYS
drammatico
Regia : Wim Wenders
Cast : Kôji Yakusho, Min Tanaka, Arisa Nakano, Tokio Emoto
Produzione : Germania/Giappone 2023
Durata : 123' min
Programmazione:
martedì 2 Luglio
21:30
mercoledì 3 Luglio
21:30
giovedì 4 Luglio
21:30

Hirayama conduce una vita semplice, scandita da una routine perfetta. Si dedica con cura e passione a tutte le attività della sua giornata, dal lavoro come addetto alle pulizie dei bagni pubblici di Tokio all’amore per la musica, ai libri, alle piante, alla fotografia e a tutte le piccole cose a cui si può dedicare un sorriso. Nel ripetersi del quotidiano, una serie di incontri inaspettati rivela gradualmente qualcosa in più̀ del suo passato. Dal pluripremiato autore de Il cielo sopra Berlino, una riflessione commovente e poetica sulla ricerca della bellezza nel mondo che ci circonda.

da venerdì 5 Luglio
a domenica 7 Luglio
UN MONDO A PARTE
commedia
Regia : Riccardo Milani
Cast : Antonio Albanese, Virginia Raffaele
Produzione : Italia 2024
Durata : 113 min
Programmazione:
venerdì 5 Luglio
21:30
sabato 6 Luglio
21:30
domenica 7 Luglio
21:30

Per il maestro elementare Michele Cortese sembra aprirsi una nuova vita. Dopo 40 anni di insegnamento nella giungla romana, riesce a farsi assegnare all’Istituto Cesidio Gentile detto Jurico: una scuola composta da un’unica pluriclasse, con bambini dai 7 ai 10 anni, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo. Grazie all’aiuto della vicepreside Agnese e dei bambini, supera la sua inadeguatezza metropolitana e diventa uno di loro. Quando tutto sembra andare per il meglio però, arriva la notizia che la scuola, per mancanza di iscrizioni, a giugno chiuderà. Inizia così una corsa contro il tempo per evitarne la chiusura in qualsiasi modo.

lunedì 8 Luglio
BUENA VISTA SOCIAL CLUB
documentario
Regia : Wim Wenders
Cast : Ibrahim Ferrer, Ruben Gonzalez, Manuel "Puntillita" Licea, Omara Portuondo, Manuel Galban
Produzione : Germania 1999
Durata : 109' min
Programmazione:
lunedì 8 Luglio
21:30
Nota orario con (*):
Proiezione in versione originale con sottotitoli

Il musicista Ry Cooder, invitato da Wenders, va alla scoperta dei musicisti del Buena Vista Social Club di Havana. I talenti che ospitava, erano (e sono) enormi, ma sconosciuti al grande pubblico. Wenders, col suo stile rigoroso, reale-espressionista racconta la loro storia, lunga, misera e magnifica. Il regime di Castro, inibendo loro il resto del mondo, li ha costretti a una vita povera anche se non infelice: lo dicono continuamente “la fortuna di essere cubano”. E comunque, per il successo nel mondo c’è voluto Wenders, che ama queste iniziative, basti ricordare i Madredeus, diventati internazionali grazie a Lisbon Story. Nella loro tournée americana i cubani guardano le vetrine della Quinta strada e non riconoscono le effigi di Kennedy e della Monroe. E tutti raccontano, di quegli anni lontani, del Club in cui si esibivano, loro, leggende tornate viventi. E naturalmente Wenders non ignora L’Havana, la povertà, i colori, le vecchie Cadillac rimaste lì dai tempi di Batista, gli alberghi lussuosi rovinati dal vento e dal mare e lasciati a marcire, le prostitute, i mendicanti, i bambini che rincorrono i turisti. Il film comincia col grande concerto di New York del gruppo, e ricordo dopo ricordo ritorna al concerto. Da allora i musicisti, vitali, eterni, girano i teatri del mondo e vendono milioni di dischi. Un grande film, uno dei migliori di Wenders.

martedì 9 Luglio

"Un mondo di sogni animati"

PIOGGIA DI RICORDI (Omohide Poro Poro)
animazione
Regia : Isao Takahata
Cast :
Produzione : Giappone 1991
Durata : 118' min
Programmazione:
martedì 9 Luglio
21:30

1982. Taeko, lavoratrice single di città, ritorna in campagna, nella regione di Yamagata, come attratta da una forza invisibile. Qui viene ospitata dalla famiglia di Toshio, semplice e di buon cuore, che si dimostra premuroso nei suoi confronti. Mentre assapora le delizie della vita agreste, Taeko rivive pagine solitarie e dolorose della propria infanzia e adolescenza negli anni Sessanta, quando il desiderio di esprimere la propria personalità era sistematicamente oppresso dalle decisioni paterne.

Intriso di lirismo già dallo splendido titolo originale – Omohide poro poro, suono onomatopeico che si rifà al rumore delle gocce di pioggia battente – Pioggia di ricordi è forse il film ideale per avvicinarsi all'”altra metà del cielo” dello Studio Ghibli, ossia Isao Takahata, cofondatore insieme al ben più celebre e celebrato Hayao Miyazaki.

da mercoledì 10 Luglio
a giovedì 11 Luglio

Candidato al premio Oscar 2024 come miglior film internazionale (Bhutan)

 

C'ERA UNA VOLTA IN BHUTAN (The Monk and the Gun)
drammatico
Regia : Pawo Choyning Dorji
Cast : Harry Einhorn, Tandin Wangchuk, Tandin Phubz
Produzione : Buthan/Francia/Hong Kong 2023
Durata : 107' min
Programmazione:
mercoledì 10 Luglio
21:30
giovedì 11 Luglio
21:30

Buthan 2006. Il re rinuncia a parte dei suoi poteri decidendo di indire per la prima volta elezioni democratiche. In un Paese in cui la comunicazione passa ancora attraverso la radio e i televisori con tubo catodico, funzionari statali vengono mandati nei villaggi per spiegare direttamente le dinamiche elettorali. In uno di essi un Lama decide di dotarsi di almeno un fucile per ‘mettere le cose a posto’.
Dopo aver affrontato, con uno stile semi-documentaristico, i temi legati all’educazione e al mondo rurale (“Lunana – Il villaggio alla fine del mondo”) il regista torna ad occuparsi della propria terra volgendo lo sguardo ad un passato prossimo e ad un evento che hanno avuto un grande significato sia sul piano politico che su quello sociale. Perché le elezioni, concesse da una monarchia che ha deciso di diventare costituzionale con le due elezioni per le due Camere nel dicembre 2007 e nel marzo 2008, hanno costituito davvero un cambiamento per molti inimmaginabile.

da venerdì 12 Luglio
a sabato 13 Luglio

Candidato a 4 Premi Oscar
(miglior film, attore protagonista, attrice non protagonista, sceneggiatura originale)

Vincitore di 2 Golden Globes
Paul Giamatti - miglio attore in una commedia
Da'Vine Joy Randolph - migliore attrice non protagonista in una commedia

THE HOLDOVERS - Lezioni di Vita
commedia
Regia : Alexander Payne
Cast : Paul Giamatti, Da'Vine Joy Randolph, Tate Donovan
Produzione : Usa 2023
Durata : 133' min
Programmazione:
venerdì 12 Luglio
21:30
sabato 13 Luglio
21:30

Paul Hunham è professore di storia in un college del New England. Rigido ed esigente detesta gli studenti mediocri, figli dei ricchi benefattori che aspettano il diploma senza sforzo. Alla vigilia delle vacanze di Natale è incaricato di vegliare e di sorvegliare i ragazzi che non hanno nessun posto dove andare. Tra loro, in altezza e spirito, spicca Angus Tully, allievo brillante e problematico ‘dimenticato’ dalla madre. Ostinati e diversamente inadeguati al mondo, Paul e Angus sono costretti a socializzare sotto lo sguardo paziente di Mary Lamb, cuoca della scuola che ha perso il suo unico figlio in Vietnam. Ma l’isolamento e il Natale accorceranno le distanze e li costringeranno a ‘rompere le righe’…

 

da domenica 14 Luglio
a lunedì 15 Luglio

Festival di Cannes - Palma D'Oro per la miglior regia

IL CIELO SOPRA BERLINO (Der Hummel uber Berlin)
drammatico
Regia : Wim Wenders
Cast : Bruno Ganz, Peter Falk, Solveig Dommartin, Otto Sander
Produzione : Germania 1987
Durata : 130' min
Programmazione:
domenica 14 Luglio
21:30*
lunedì 15 Luglio
21:30*
Nota orario con (*):
Proiezione in versione originale con sottotitoli

Realizzato senza una sceneggiatura iniziale, scritto giorno per giorno, “come si scrive una poesia”, insieme allo storico collaboratore Peter Handke (Premio Nobel per la letteratura nel 2019), traendo ispirazione tanto dalle ‘Elegie Duinesi’ di Rilke quanto dai quadri di Paul Klee ma anche dalle canzoni dei Cure, ‘Il Cielo sopra Berlino’ è insieme una fiaba, una riflessione filosofica, un documentario su questa città dove convivono presente e passato, una storia d’amore e un film sulle persone che vorremmo essere. Oltre a Bruno Ganz, attore-feticcio di Wenders e alla splendida Solveig Dommartin, ‘Il cielo sopra Berlino’ vede, tra gli altri, la partecipazione straordinaria di Peter Falk e quella di Nick Cave, meravigliosamente immortalato da Wenders insieme ai suoi Bad Seeds in due memorabili esecuzioni live di ‘The Carny’ e ‘From Her to Eternity’. A testimonianza della straripante passione di Wenders per il rock in generale e per la new wave in particolare troviamo nella colonna sonora del film anche brani di Laurie Anderson, Tuxedomoon, Crime & The City Solution, Minimal Compact, Sprung aus den Wolken e Laurent Petitgand. Pochi film rendono l’idea di poesia al cinema come ‘Il Cielo sopra Berlino’; impossibile dunque resistere alla tentazione di riportarlo nuovamente in sala, perché – parole di Wenders – “Non c’è niente di meglio del cinema per ispirarci e per dirci chi siamo. Non si fa esperienza da soli, ma si fa esperienza con gli altri e questo ti prepara alla vita dopo il film.”

martedì 16 Luglio

Basato su romanzo "Strangers" di Taichi Yamada
V.M. 14 anni

 

 

ESTRANEI (All of Us Strangers)
drammatico
Regia : Andrew Haigh
Cast : Andrew Scott, Paul Mescal, Jamie Bell, Claire Foy
Produzione : USA 2024
Durata : 105' min
Programmazione:
martedì 16 Luglio
21:30

Adam è uno sceneggiatore quarantenne gay che abita in un complesso di appartamenti londinese. Un giorno bussa alla sua porta Harry, giovane uomo esuberante che gli si propone con grande disinvoltura sentimentale e sessuale, ma inizialmente Adam è troppo riservato e solitario per concedersi il piacere di questa nuova scoperta. Andando in visita alla casa della propria infanzia l’uomo incontra i fantasmi dei suoi genitori, scomparsi quando lui era appena dodicenne, e all’epoca incapaci di accettare la sua emergente omosessualità. I genitori gli appaiono come suoi coetanei e come presenze molto reali, con cui confrontarsi per riallacciare i fili di un passato bruscamente interrotto dall’incidente del quale mamma e papà sono stati vittime. Ma confrontarsi con i propri fantasmi non è facile per un uomo che ha fatto tutto il possibile per evitarli, così come ora sta facendo il possibile per evitare il contatto con una nuova possibilità di amore.

È davvero difficile spiegare la trama di Estranei perché il film scritto e diretto dal regista britannico Andrew Haigh è impalpabile e rifiuta ogni facile classificazione, costruendo una parabola delicatissima sul rimpianto e la difficoltà di venire a patti con i traumi del proprio passato e le proprie personali insicurezze.

da mercoledì 17 Luglio
a giovedì 18 Luglio

Giffoni Film Festival - film di apertura

L'ULTIMA VOLTA CHE SIAMO STATI BAMBINI
drammatico | commedia
Regia : Claudio Bisio
Cast : Alessio Di Domenicantonio, Vincenzo Sebastiani, Carlotta De Leonardis
Produzione : Italia 2023
Durata : 90' min
Programmazione:
mercoledì 17 Luglio
21:30
giovedì 18 Luglio
21:30

Roma, estate 1943. Quattro bambini giocano alla guerra mentre attorno esplodono le bombe della guerra vera. Italo è il ricco figlio del Federale, Cosimo ha il papà al confino e una fame atavica, Vanda è orfana e credente, Riccardo viene da un’agiata famiglia ebrea. Sono diversi ma non lo sanno e tra loro nasce “la più grande amicizia del mondo”, impermeabile alle divisioni della Storia che insanguina l’Europa. Per loro tutto è gioco, combattono in cortile una fantasiosa guerra fatta di missioni avventurose ed eroismi, poi però fanno patti “di sputo” e non “di sangue” per paura di tagliarsi. Ma il 16 ottobre il ragazzino ebreo viene portato via dai tedeschi insieme ad oltre mille persone del Ghetto. Grazie al padre Federale di Italo, i tre amici credono di sapere dov’è e, per onorare il “patto di sputo”, decidono di partire in segreto per convincere i tedeschi a liberare il loro amico. L’ennesima missione fantasiosa entra nella realtà, i tre bambini viaggiano soli in un’Italia stremata dalla guerra, fra soldati allo sbando, disertori, truppe di tedeschi occupanti, popolazioni provate e affamate. I tre bambini non sono del tutto soli, due adulti partono a cercarli per riportarli a casa: Agnese, suora dell’orfanotrofio in cui vive Vanda, e Vittorio, fratello di Italo. Lei cristianamente odia la violenza e lui è un eroe di guerra fascista: sono diversi e, al contrario dei bambini, lo sanno benissimo infatti litigano tutto il tempo. Il doppio viaggio dei bambini e degli adulti nell’Italia lacerata dalla guerra sarà gioco e terrore, poesia fanciullesca e privazioni, scoperta della vita e rischi di morte: un’esperienza capace di imprimere il suo sigillo su tutti i personaggi coinvolti, cambiando la coscienza dei singoli e le loro relazioni. Fino al sorprendente ma in fondo purtroppo logico, finale.

da venerdì 19 Luglio
a domenica 21 Luglio

Vincitore di 6 David di Donatello

C'E' ANCORA DOMANI
drammatico
Regia : Paola Cortellesi
Cast : Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Vinicio Marchioni
Produzione :
Durata : 110' min
Programmazione:
venerdì 19 Luglio
21:30
sabato 20 Luglio
21:30
domenica 21 Luglio
21:30

Delia è “una brava donna di casa” nella Roma del dopoguerra: tiene il suo sottoscala pulito, prepara i pasti al marito Ivano e ai tre figli, accudisce il suocero scorbutico e guadagna qualche soldo rammendando biancheria, riparando ombrelli e facendo iniezioni a domicilio. Secondo il suocero però “ha il difetto che risponde”, in un’epoca in cui alle donne toccava tenere la bocca ben chiusa. E Ivano ritiene sacrosanto riempirla di botte e umiliarla per ogni sua “mancanza”. La figlia Marcella sta per fidanzarsi con il figlio del proprietario della pasticceria del quartiere, il che le darebbe la possibilità di migliorare il suo status e allontanarsi dalla condizione arretrata in cui vive la sua famiglia, nonché da quella madre sempre in grembiule e sempre soggetta alle angherie del marito. Per fortuna fuori casa Delia ha qualche alleato: un meccanico che le vuole bene, un’amica spiritosa che la incoraggia, un soldato afroamericano che vorrebbe darle una mano. E soprattutto, ha un sogno nel cassetto, sbocciato da una lettera ricevuta a sorpresa.

da lunedì 22 Luglio
a martedì 23 Luglio

73° Berlinale - Panorama
Candidato al premio Oscar come miglior film internazionale

LA SALA PROFESSORI (Das Lehrerzimmer)
drammatico
Regia : Ilker Çatak
Cast : Leonie Benesch, Leonard Stettnisch, Michael Klammer
Produzione : Germania 2023
Durata : 98' min
Programmazione:
lunedì 22 Luglio
21:30
martedì 23 Luglio
21:30

Quando la nuova insegnante di matematica e di educazione fisica di una seconda media tedesca, Carla Nowak, decide di prendere l’iniziativa per scoprire chi è il responsabile dei furti che si sono verificati nella scuola, lo fa con le migliori intenzioni. Prima su tutte quella di interrompere la prassi degli interrogatori ai danni di studenti innocenti e di liberarli dall’ombra del pregiudizio che grava su di loro. Sa benissimo, perché lo ha visto con i suoi occhi, che, per esempio, anche tra il corpo docente c’è chi non brilla per onestà. E sa benissimo, perché lo insegna in classe, che una tesi ha bisogno di una dimostrazione valida, da condursi passaggio dopo passaggio, altrimenti si finisce nell’ambito dell’opinione, nel relativismo, nell’anarchia. Eppure la sua azione finisce per innescare una reazione a catena, che sfocia proprio là dove Nowak non avrebbe mai voluto, in quell’immagine finale, che è iconograficamente associabile a una vittoria, ma racconta una tragica sconfitta.

Prossimamente